7 Giugno 2016

Attività: Attraverso test e schede di valutazione, i responsabili, avvalendosi anche di riflessioni di autovalutazione emerse dagli stessi interessati, svolgeranno azioni di monitoraggio in uscita e valutazione dei livelli di acquisizione di conoscenze, competenze e capacità tecnologiche, progettuali e creative manifestate dai singoli partecipanti alle attività didattiche e laboratoriali. Report finale. 

Consegna targa ricordo e attestato di partecipazione a tutti gli alunni.

IMG_5155

 in più una simpatica sorpresa...

31 Maggio 2016

Attività: Visita guidata didattica

Escursione guidata presso la fattoria didattica "La grotta del tesoro" dove i partecipanti al laboratorio hanno potuto visitare gli allevamenti e cimentarsi nella preparazione delle specialità tradizionali del luogo: biscotti di pasta frolla, formaggelle, culurgionis e malloreddus.

26 Maggio 2016

Attività: Lo scopo primario de WP è quello di arrivare a produrre un manufatto finale che riesca a sintetizzare tutte le cognizioni acquisite e messe in azione durante tutte le precedenti fasi laboratoriali. Le possibilità offerte dalla prototipazione rapida 3D forniranno i componenti da assemblare per andare ad illustrare le caratteristiche dei sei livelli alimentari che a costituiscono la struttura piramidale 3D della “Piramide Alimentare della Dieta Mediterranea” e nel caso delle Scuole Secondarie Superiori, anche della “Piramide Ambientale” .

Documentazione e comunicazione dei risultati ottenuti, attraverso storyboard, cartelloni tematici, poster, raccolte e book fotografici, video, storytelling, azione su socialnetwork, siti internet, esposizioni, installazioni ambientali ecc., secondo le scelte condivise dai gruppi di lavoro. 

24 Maggio 2016

Attività: La Piramide Ambientale

Lo scopo primario de WP è quello di arrivare a produrre un manufatto finale che riesca a sintetizzare tutte le cognizioni acquisite e messe in azione durante tutte le precedenti fasi laboratoriali. Le possibilità offerte dalla prototipazione rapida 3D forniranno i componenti da assemblare per andare ad illustrare le caratteristiche dei sei livelli alimentari che a costituiscono la struttura piramidale 3D della “Piramide Alimentare della Dieta Mediterranea” e nel caso delle Scuole Secondarie Superiori, anche della “Piramide Ambientale” 

17 Maggio 2016

Attività: La Piramide Alimentare

Documentazione e comunicazione dei risultati ottenuti, attraverso storyboard, cartelloni tematici, poster, raccolte e book fotografici, video, storytelling, azione su socialnetwork, siti internet, esposizioni, installazioni ambientali ecc., secondo le scelte condivise dai gruppi di lavoro. 

17 Maggio 2016

Attività: La Piramide Alimentare

Lo scopo primario de WP è quello di arrivare a produrre un manufatto finale che riesca a sintetizzare tutte le cognizioni acquisite e messe in azione durante tutte le precedenti fasi laboratoriali. Le possibilità offerte dalla prototipazione rapida 3D forniranno i componenti da assemblare per andare ad illustrare le caratteristiche dei sei livelli alimentari che a costituiscono la struttura piramidale 3D della “Piramide Alimentare della Dieta Mediterranea” e nel caso delle Scuole Secondarie Superiori, anche della “Piramide Ambientale”

12 Maggio 2016

Attività: Mangiare con gli occhi

I tutor tecnologici introdurranno in maniera pratica e teorica, le conoscenze di base dei sistemi di progettazione CAD-CAM necessari per il controllo della tecnologia di stampa 3D, utilizzando PC e software di modellazione tridimensionale, scanner 3D per l’acquisizione di forme e successiva digitalizzazione e stampanti 3D dotate di estrusori, iniettori ed ogni altro accessorio utile all’intervento di modificazione di sostanze edibili. Guideranno poi docenti e studenti a sperimentare direttamente le possibilità della prototipazione rapida che può permettere di progettare e costruire semplici forme, stampi, strutture e strumenti, capaci di dare una forma geometrica 3D ad ingredienti alimentari e cibi e permetterne la manipolazione costruttiva (incastri, assemblaggi ecc.) per arrivare a comporre il gioco della piramide –Tangram alimentare. In particolare per il riconoscimento e la digitalizzazione di forme tridimensionali, si utilizzerà un inedito device di gamification per tablet, disponibile nelle strumentazi

10 Maggio 2016

Attività: Mangiare con gli occhi

Si mangia prima con gli occhi che con la bocca! Spesso ci dimentichiamo di quanto sia fondamentale la vista nella attivazione dei delicati processi biochimici che preludono l’atto del cibarsi. Grazie ad animazioni e giochi di gruppo (assaggi al “buio”, prove di manipolazione di cibi ed alimenti che vadano a modificare le principali caratteristiche tattili, cromatiche, olfattive ecc. (la baguette blu di Man Ray…) si conduce l’alunno a sviluppare processi di maggior coinvolgimento psico-fisico proponendo performance riflessive, stimolando le informazioni di propriocezione corporea in azione durante i gesti e le funzioni corporee (muscolari, nervose, anatomiche ecc.) e psicologico-emotive coinvolte negli atti e nei gesti del nutrimento: fame, sete, aggressività, piacere, soddisfazione, rifiuto, frustrazione, disgusto, stupore ecc. 

5 Maggio 2016

Attività: Prototipi 3D

Attraverso metodologie di scienza ludica, si organizzeranno animazioni per coinvolgere gli studenti a prendere contatto con le proprie percezioni sensoriali legate alla manipolazione di materie e cibi, scoprendo il funzionamento psico-fisico degli apparati sensoriali del corpo umano e raccogliendo informazioni su consistenze, colori, sapori e textures, utili per la successiva fase di costruzione e stampa 3D. 

3 Maggio 2016

Attività: Prototipi 3D

Il focus di questo WP è l’animazione laboratoriale proposta da parte dei tutor tecnologici coadiuvati da docenti ed esperti, che per ogni gruppo tematico dovranno stimolare, guidare e concretizzare idee e spunti creativi per la propria costruzione del “piano alimentare” all’interno della Piramide completa. Avvalendosi delle tecniche di Brainstorming i vari gruppi progetteranno e realizzeranno  una serie di forme e primi prototipi di studio, realizzati in materiali leggeri e facilmente lavorabile (cartoni, materiali di recupero, plastica ecc.), accompagnati da schizzi progettuali, disegni esecutivi, descrizioni e check-list di materiali, dettagli di colore, forma ecc.